Share
rotate background

Regata Velica – Coppa d’autunno

regata

Domenica 2 Ottobre 2016 alle ore 12:00 inizierà la Regata velica a Sarnico per la XXXII Coppa d’Autunno, organizzata dal Circolo velico di Sarnico.

Per la regata sono ammesse le classi ORC e Monotipi bulbo. L’ORC è lo standard internazionale ufficiale per le competizioni a rating che tiene in considerazione, insieme a molti altri fattori, la stabilità, l’attrito, il piano velico, la resistenza aerodinamica dell’albero, i materiali di costruzione, il baglio massimo, la profondità, il peso dell’equipaggio, le differenze di prestazioni dell’imbarcazione al variare dell’intensità del vento ecc.

Non perdete l’occasione di assistere allo spettacolo offerto dalla regata e veder le eleganti e possenti imbarcazioni a vela che animeranno il Lago di Sarnico.

Per maggiori info: : www.circolovelicosarnico.it 

Un po’ di curiosità…

Il termine “Regata” è di origine veneziana e indicava originariamente solo le competizioni tra gare a remi. Siccome le imbarcazioni alla partenza erano allineate e disposte in riga, da questa prassi sarebbero nate la parole “rigata” e successivamente “regata”. Da Venezia il termine giunse quindi nei vocabolari europei e il suo significato si estese sino ad indicare tutte le competizioni su barche.

Ogni competizione deve sottostare ad una serie di regole emanate ogni quattro anni dalla Federazione Internazionale della Vela (o ISAF), atte a regolamentare in maniera uniforme e su scala mondiale le competizioni veliche.

Fino al 1870 non esisteva un corpo di regole comune nello sport della vela. Anche su scala nazionale, ogni yacht-club aveva le proprie regole. Per avere un regolamento universale, che uniformasse i sistemi di misurazione dei vari paesi e altre divergenze, si dovette aspettare il 1960.

Il Regolamento stabilisce precise norme per ogni aspetto della regata, dalle regole di governo e di diritto di rotta, alla normativa per le penalità e procedure varie.

Trattandosi di prescrizioni a volte inadatte alle caratteristiche tecniche di alcune classi veliche, alle condizioni meteomarine o al livello tecnico medio dei partecipanti, le norme del regolamento possono essere modificate dall’autorità nazionale competente.

Add Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *